Uno studio ha dimostrato che gli ortaggi biologici contengono percentuali minori di metalli pesanti e pesticidi e un’elevata concentrazione di antiossidanti

Arriva una nuova conferma che frutta e verdura biologica sono è più salutare di quella coltivata in modo tradizionale. Lo studio britannico “Higher antioxidant and lower cadmium concentrations and lower incidence of pesticide residues in organically grown crops” dell’Università di Newcaslte ha dimostrato che gli ortaggi bio contengono minori concentrazioni di pesticidi e metalli pesanti e sono ricchi di antiossidanti.

Frutta e verdura biologica = più antiossidanti e meno sostanze nocive

Una alimentazione biologica permette di ridurre la presenza di metalli pesanti nell’organismo. In particolare, il livello di sostanze tossiche come il cadmio o il mercurio è inferiore del 50% rispetto a ortaggi coltivati in modo tradizionale. Nella frutta e verdura biologica è contenuto un livello minimo di pesticidi, che anche la causa principale della moria delle api, e un’elevata concentrazione di antiossidanti. Una porzione di alimenti biologici presenta livelli di queste sostanze benefiche dal 19 al 69% superiori rispetto alla frutta e verdura che assumiamo di solito.

A prescindere dal metodo di coltivazione gli esperti comunque consigliano di assumere 7 porzioni al giorno di frutta e verdura per migliorare la propria salute e ridurre il rischio di ictus del 20%.

Leggi anche:  Cannabis e giovani, uno o due spinelli possono già alterare il cervello