iPod Classic non sarà più prodotto a causa della mancanza di componenti che avrebbe costretto Apple a riprogettarlo da zero

Il 9 settembre Apple, il cui servizio Apple Pay deve vedersela con CurrentC, ha deciso di dire addio ad iPod Classic. Oggi il CEO di Cupertino Tim Cook, che ha fatto ufficialmente coming out, ha spiegato perché la Mela ha preso questa decisione. In una intervista alla WSJ.D conference, conferenza organizzata dal Wall Street Journal in California, il numero uno di Cupertino ha dichiarato che non era più possibile produrre iPod Classic a causa della mancanza di componenti. Cook ha comunque sottolineato che il suo obiettivo non è certo quello di tagliare prodotti senza criterio. “Non è che me ne vado in giro con un’ascia chiedendomi: cosa posso uccidere oggi?” – ha detto il CEO – Era l’alternativa più ragionevole”.

Apple non è riuscita a “trovare da nessuna parte sulla Terra i componenti adatti” per continuare la produzione di iPod Classic, figlio del primo lettore mp3 che ha fatto la storia della Mela. La mancanza di forniture avrebbe costretto l’azienda di Cupertino a “fare un prodotto completamente nuovo e il lavoro di ingegneria sarebbe stato enorme, a fronte di un numero di persone interessate troppo piccolo”.

Leggi anche:  Back Market spiega l’importanza dei valori celebrati dal Repair Day che si svolgerà il 16 ottobre 2021