Google ha aperto una donazione online per raccogliere fondi in favore delle associazioni che combattono sul campo la diffusione dell’ebola

Dopo Facebook, anche Google ha aperto una campagna di raccolta fondi online per sostenere la lotta contro l’ebola. Sull’apposito portale creato da Big G, che ha affittato un hangar della NASA per la ricerca aerospaziale, si potrà effettuare una donazione per aiutare le organizzazioni che combattono sul campo la diffusione del virus come Medici senza frontiere, Comitato internazionale per il soccorso (Irc), Save the children e Partners in health.

Google si attiva per sconfiggere l’ebola

Google ha preso seriamente la sua discesa in campo contro l’ebola. Il CEO Larry Page, che è riuscito a realizzare una piattaforma cloud per la raccolta dei dati scientifici sul genoma umano, donerà personalmente 15 milioni di dollari mentre la società ne donerà 10 milioni. L’azienda di Mountain View inoltre per ogni dollaro devoluto dagli utenti ne donerà due alle associazioni sopracitate e ad altre (Unicef e il consorzio Ong NetHope) una volta raggiunta la soglia dei 7,5 milioni di dollari. ”Queste organizzazioni stanno facendo un lavoro notevole in circostanze molto difficili per contribuire a contenere l’epidemia, e speriamo che il nostro contributo le aiuti ad avere un impatto ancora maggiore”, ha scritto Page sul suo blog.

Leggi anche:  Maison Ruinart, nuovo packaging rivoluzionario ed ecologico