E’ da una ricerca della Stanford University School of Medicine che arriva una buona notizia per chi soffre di ansia: un rimedio per l’umore potrebbe arrivare dall’ossitocina, il cosiddetto ormone dell’amore

 

Proprio l’ossitocina è di recente al centro di numerose ricerche, alcune delle quali sostengono il contrario, ossia che possa provocare paura e ansia e spingerci a dire bugie a fin di bene. Altri studi le attribuiscono un ruolo significativo nella riparazione dei muscoli.

Basta un esame del sangue

Secondo quanto emerge dalla ricerca sulla relazione tra ansia e ossitocina, pubblicata su Molecular Psychiatry, livelli troppo bassi dell’ormone possono generare crisi di ansia. Basterebbe quindi un semplice esame del sangue, a differenza del passato quando era necessario un complicato prelievo di liquido cerebrospinale, per capire un paziente in preda all’ansia presenti uno scarso livello di ossitocina in circolo nell’organismo.

Attenzione al livello di ossitocina

Gli studiosi sono giunti a questi risultati analizzando i livelli di ossitocina prelevati da un gruppo di volontari e il livello di liquido cerebrospinale.

“Per la prima volta – spiega Dean Carson, uno degli autori dello studio – abbiamo dimostrato che c’è una stretta correlazione tra i livelli di ormone presenti nei due comparti. Ma ciò che rende questo studio ancor più importante è il dato che riguarda il livello di ansia. Ad una minore concentrazione di ossitocina corrisponde un maggior stato d’agitazione”.

 

Leggi anche:  Depressione, quando la colpa è dell’intestino