Gli eccessi spesso sono dannosi, si sa: anche fare esercizio fisico in modo esagerato sarebbe nocivo per il nostro cuore quanto la sedentarietà

Ad affermarlo è uno studio del Frederiksberg Hospital di Copenhagen, che sostiene che allenare eccessivamente il proprio corpo può uccidere una persona quanto rimanere seduti per ore sul divano senza fare nulla.

Gli estremi che uccidono

Un dato allarmante, dunque, se si pensa che si è calcolato che ogni anno i decessi legati ad una vita sedentaria, causa di 34 patologie diverse sono stati 676mila. La sedentarietà uccide più dell’obesitàgli italiani sono i primi ad essere chiamati in causa e a dover correre ai ripari, dato dal XXXIV Congresso nazionale della Federazione medico sportiva italiana (Fmsi) è emerso chesoprattutto i più giovani, sono tra i più pigri al mondo. Ma se è dimostrato che l’attività fisica comporta numerosi benefici per l’organismo, allungando di molto le aspettative di vita, d’altra parte l’eccesso porta a risultati opposti, come spesso accade.

Meglio una corsetta moderata

La ricerca danese, pubblicata sul sul Journal of American College of Cardiology, ha portato a concludere che è meglio una corsetta lenta per tre volte a settimana e per non più di 2-4 ore complessive. Una notizia che sicuramente non troverà d’accordo gli amanti di jogging.
I ricercatori sono arrivati a queste conclusioni dopo aver esaminato 5.048 persone sane che hanno preso parte al Copenhagen City Heart Study: 1.098 persone amanti dello jogging e 413 sedentarie. Considerando le ore di jogging praticate in 12 anni, la frequenza cardiaca e la percezione individuale del ritmo di esercizio fisico, gli studiosi hanno rilevato che chi fa jogging in modo intensivo ha le stesse probabilità di morire di chi è sedentario, mentre una corsa moderata abbassa il tasso di mortalità, migliorando la frequenza cardiaca.

Leggi anche:  Sigaretta elettronica pericolosa per il cuore, aumenta il rischio di ictus e infarto

A dare preziosi consigli su come praticare esercizio fisico è lo stesso autore della ricerca, Peter Schnohr:

“Se il vostro obiettivo è quello di diminuire il rischio di morte e di migliorare l’aspettativa di vita – ha affermato Peter Schnohr – fare jogging un paio di volte alla settimana ad un ritmo moderato è una buona strategia. Fare di più e sforzare il proprio fisico in maniera eccessiva, non solo non è per nulla utile ma può risultare gravemente dannoso”.