Idratarsi bevendo acqua accelera il metabolismo e aiuta il corpo a smaltire più in fretta le calorie

E’ quanto dimostrato da uno studio tedesco, pubblicato su The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, che sottolinea l’importanza dell’idratazione per il nostro organismo. Se berne troppa può far male alla salute e innescare una pericolosa dipendenza, una quantità pari a 2 bicchieri d’acqua (500 ml) a temperatura ambiente (22°C) al giorno aumenta del 30% il metabolismo negli uomini e nelle donne, secondo quanto evidenziato dalla ricerca.

Gli studiosi hanno rilevato che l’aumento del metabolismo cominciava 10 minuti dopo aver bevuto per giungere al culmine a 30 o 40 minuti dall’ingestione di liquidi. Questo perché l’acqua introdotta nell’organismo deve avere il tempo di raggiungere i 37 gradi centigradi.
Un precedente studio israeliano condotto su bimbi in sovrappeso ha messo in luce come bere acqua causi un aumento medio del 25% del tasso metabolico.

Un toccasana per il metabolismo

“La letteratura scientifica – spiega il professor Nicola Sorrentino, esperto dell’Osservatorio Sanpellegrino e docente di Igiene Nutrizionale all’Università di Pavia – rende evidente il ruolo dell’acqua nell’attivare una serie di meccanismi metabolici conosciuti come termogenesi, ossia produzione di calore con dispendio energetico, che ci aiutano realmente a perdere peso. Un altro aspetto molto importante da sottolineare è che l’effetto dell’acqua sul metabolismo è di breve durata, tra la mezz’ora e l’ora, ecco perché non è importante solo bere ma bere spesso durante tutto l’arco della giornata, senza arrivare ad avere sete”.