Altroconsumo ritiene che il blocco di UberPop sia contrario agli interessi dei consumatori e chiede una riforma legislativa

Un nuovo alleato si schiera al fianco di Uber dopo il blocco dell’app UberPop e dei suoi autisti in tutta Italia. Altroconsumo, associazione che tutela i diritti dei consumatori, ritiene che l’ordinanza del Tribunale civile di Milano leda la libertà di scelta dei cittadini e che il servizio offerto dalla startup di San Francisco sia indirizzata ad un’utenza differente rispetto a quella prevista per i taxi. La scelta di Altroconsumo, che in passato si era scagliata contro l’aumento del prezzo dei prodotti tecnologici a seguito dell’introduzione dell’equo compenso, arriva dopo la proposta dell’Autorità dei trasporti per legalizzare UberPop.

Altroconsumo sta con UberPop: “Servono nuove regole più moderne”

“I nuovi servizi devono poter trovare nuove strade, non muri”, si legge in una nota sul sito di Altroconsumo. L’ordinanza che impone il blocco di UberPop sarebbe “contraria agli interessi dei consumatori poiché interpreta in maniera stringente, conservativa e protezionistica la norma attualmente in vigore, obsoleta in relazione al servizio di trasporto privato offerto da UberPop”. L’app – continua il comunicato – “raccoglie bacini di utenza differenti (rispetto ai taxi ndr) e dunque impedirne l’esercizio è contrario agli interessi dei consumatori, nonché allo sviluppo efficiente e innovativo del mercato. La rapidità con cui si è imposto questo nuovo scenario di mobilità nelle grandi città è legata a un vuoto normativo, che va colmato: bisogna bilanciare l’innovazione con nuove regole”. “La concorrenza di UberPop va regolamentata e l’azienda dovrebbe alzare molto il livello di controllo sul servizio. Ma serve una nuova legislazione perché ad oggi c’è il rischio che i giudici prendano decisioni di questo tipo sulla base della regolamentazione che esiste al momento”, ha sottolineato il presidente di Altroconsumo, Paolo Martinello.

Leggi anche:  Lamborghini integra Amazon Alexa per il completo controllo dell’auto