Sembra una notizia assurda ma a quanto pare ha dei fondamenti scientifici: il rumore del traffico genera stress e fa ingrassare

Ad affermarlo è uno studio svedese del Karolinska Institute, che ha rilevato come l’esposizione a continui rumori urbani come i clacson e il passaggio di automobili e motorini, soprattutto nelle grandi metropoli dove il frastuono non cessa nemmeno di notte, causano un livello di stress tale da portare le persone ad ingrassare più facilmente. Aumentano quindi i rischi di obesità, secondo quanto emerso dalla ricerca pubblicata sulla rivista Occupational & Environmental Medicine,che ha pero in esame per cinque anni più di 5mila persone svedesi comprese tra i 43 e i 66 anni che vivevano in zone rurali o in città, a contatto con luoghi rumorosi come aeroporti, stazioni o strade molto trafficate.

0.2 centimetri di girovita in più

Lo studio ha rilevato che quando si esposti a un rumore superiore ai i 45 decibel, ossia quello di una conversazione, ad ogni aumento di cinque decibel corrisponde un aumento del girovita di circa 0.2 centimetri. Le ripercussioni sono peggiori quando si cerca di riposare, con conseguenze negative anche a livello dell’umore e sui livelli di cortisolo, l’ormone regolatore dello stress.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha opportunamente messo in guardia sui rischi per la salute legati al rumore ambientale: l’organismo umano è esposto a maggiori rischi di problemi metabolici e cardiovascolari come ipertensione, ictus e infarto.

Leggi anche:  La casa del futuro