In Brasile un’associazione benefica ha apposto su dei cartelloni pubblicitari alcuni post razzisti e li ha affissi davanti alle case degli autori 

Il razzismo online è un problema molto sentito a livello globale in particolare sui social network. A Rio De Janeiro, in Brasile, l’associazione Ong Criola, che difende i diritti delle donne di colore, ha pensato a una iniziativa che farà discutere. L’idea è di apporre su dei cartelloni pubblicitari i post razzisti condivisi su Twitter e Facebook. Frasi come ”Se ti facessi la doccia non saresti sudicio” verrebbero quindi ingrandite e tramite la geolocalizzazione sarebbero poi affisse proprio davanti alle abitazioni dei loro autori, ovviamente eliminando nomi e volti. L’iniziativa è nata dopo alcune offese a stampo razzista nei confronti di Maria Julia Coutinho, una delle rappresentati più famose del meteo brasiliano.

”Volevamo suscitare dibattito e aumentare la consapevolezza, per far capire alle persone le conseguenze delle loro parole. Il peggior nemico, dopo tutto, è il silenzio”, ha spiegato Ong Criola.

Leggi anche:  Jabra, nuove varianti di colore per gli auricolari Elite 85t