Google finanzia con 1 milione di dollari la prevenzione sul virus Zika e l’assistenza ai malati in Sud America

Google dimostra ancora una volta il suo interesse verso il sociale come è successo durante l’epidemia di Ebola. Big G finanzierà con 1 milione di dollari alcune iniziative per favorire la ricerca sul virus Zika che sta creando grande apprensione in Sud America. Il progetto, creato in collaborazione con l’Unicef, consiste nella fornitura di mezzi tecnologici per favorire la mappatura del contagio, la prevenzione e la sensibilizzazione sul problema verso l’opinione pubblica.

Google collaborerà con organizzazioni e Governi locali per fornire all’Unicef le risorse per assistere “200 milioni di persone già colpite o a rischio in Brasile e nei Paesi dell’America Latina”. L’azienda di Mountain View, che a marzo aprirà le iscrizioni per la Google I/O 2016, offrirà anche “il supporto di ingegneri, progettisti ed esperti che hanno creato una piattaforma open-source per organizzare i dati provenienti da diverse fonti e consentire all’Unicef di individuare in anticipo i potenziali focolai e permettere a Governi e Ong attive sul campo di utilizzare in modo più efficace tempo e risorse a disposizione”. Google inoltre ha integrato il suo motore di ricerca informazioni dettagliate sul virus Zika in 40 lingue e aggiornerà nel corso del tempo il Public Health Alert dell’Organizzazione Mondiale della Sanità disponibile online.

Leggi anche:  Lamborghini integra Amazon Alexa per il completo controllo dell’auto