Rivelazione shock da uno studio inglese: le bottiglie di PET riciclate pullulano di batteri

Se avete pensato di riutilizzare le bottiglie di plastica riempiendole nuovamente d’acqua, dopo le conclusioni scioccanti a cui è approdata una ricerca condotta in Gran Bretagna vi passerà la voglia di riciclarle. Sembra infatti che le comuni bottigliette di plastica se riutilizzate siano peggio di un bagno sporco dal punto di vista batterico e possano quindi diventare molto pericolose per la salute.

Secondo i dati diffusi, le bottigliette più riutilizzate contenevano più di 900mila batteri per centimetro quadrato, praticamente la stessa quantità presente in un water.

Batteri pericolosi per la salute

Le analisi rivelano che ben il 60% dei batteri presenti sulle bottigliette sono in realtà potenzialmente pericolosi, capaci di provocare infezioni se messi continuamente a contatto con la bocca delle persone. Un altro fattore a cui prestare attenzione sono poi gli elementi chimici contenuti nella plastica che, con il passare del tempo e per a causa del calore, potrebbero contaminare l’acqua con cui vengono riempite le bottigliette.

Ecco perché è molto importante evitare di riutilizzare per troppo tempo la stessa bottiglietta di plastica, preferendo invece bottiglie in acciaio o di materiale più resistente. Un’alternativa possibile sono le bottigliette in plastica “BPA-Free”, prodotte senza Bisfenolo-A, che mantengono l’acqua a contatto con questo materiale in condizioni più igieniche e quindi meno dannose per la salute.