Apple ha riesumato il logo della mela arcobaleno degli Anni 80 e tutti si chiedono come l’azienda deciderà di riutilizzarlo

La mela morsicata di Apple è probabilmente tra i loghi più riconoscibili e popolari. L’azienda di Cupertino ha modificato spesso il suo simbolo nel corso degli anni ma quello più riconoscibile è senza ombra di dubbio quello dai colori arcobaleno. Questo perché è stato il simbolo che caratterizzava i primi PC e prodotti sviluppati da Steve Jobs e Steve Wozniak. La mela arcobaleno è stata ufficialmente dismessa nel 1998 ma oggi è tornata nuovamente in voga.

Apple lo scorso luglio ha depositato il logo in Giamaica e a dicembre ha presentato la stessa richiesta al Trademark Reporting and Monitor System (TRAM) dell’US Patent and Trademark Office. AppleInsider riferisce che il brevetto descrive nel dettaglio le caratteristiche del logo compresa la sequenza dei colori (partendo dall’alto: verde, giallo, arancione, rosso, viola e blu). Apple vorrebbe ottenere una particolare forma di copyright chiamato “intent to use” che le consentirebbe di utilizzare la mela arcobaleno nel prossimo futuro. Molti concordano che il logo non verrà apposto sui prodotti hardware ma molto più facilmente Apple lo sfrutterà per il merchandising e forse anche per una linea di abbigliamento.

Pur mantenendo la stessa forma, il simbolo del colosso di Cupertino è cambiato molto negli anni. La mela arcobaleno è arrivata nel 1977 ed è stata disegnata dal designer Rob Janoff. Dal 1998 al 2002 il logo è diventato completamente nero e infine nel 2007 è stata introdotta la versione attuale dall’effetto cromato e tridimensionale.

Leggi anche:  Studio Ford mette in luce i rischi dell’utilizzo degli auricolari durante gli spostamenti