Nuova Audi A6 non è mai stata tanto versatile. La berlina della Casa dei quattro anelli si distingue per la marcata digitalizzazione, il comfort ulteriormente migliorato, la superiore sportività e il design all’insegna dell’eleganza.

Il sistema integralmente digitale MMI touch response porta in dote un azionamento dei comandi intuitivo e ampie possibilità di personalizzazione. Alle molteplici tecnologie in materia di connettività e assistenza alla guida si affiancano l’assetto bilanciato, che coniuga comfort e tenuta di strada, e il sistema mild hybrid, esteso a tutte le motorizzazioni.

Intuitivo e personalizzabile: il sistema di comando MMI touch response

Rapido accesso a tutte le funzioni di bordo e molteplici possibilità di personalizzazione. Ecco le caratteristiche cardine del sistema di visualizzazione e azionamento dei comandi MMI touch response, intuitivo quanto uno smartphone. Una tecnologia al top della categoria. Due ampi display sostituiscono la maggior parte dei tasti, delle manopole e degli interruttori appannaggio del modello precedente. Il sistema MMI touch response porta in dote la massima personalizzazione: mediante il display superiore è possibile disporre liberamente i tasti virtuali per la gestione delle diverse funzioni, similmente alle App degli smartphone. Tramite lo schermo inferiore l’utente può creare sino a 27 shortcut per le funzioni vettura e per i preferiti utilizzati più frequentemente. Ad esempio i numeri di telefono, le emittenti radiofoniche o le destinazioni di navigazione.

Non appena il dito attiva una funzione esercitando una lieve pressione sul display, l’utente percepisce un clic di conferma a livello tattile e acustico. È possibile impostare l’intensità di questi feedback. Mediante il display superiore, che nelle vetture dotate di sistema di navigazione MMI plus presenta una diagonale di 10,1 pollici, il conducente gestisce le funzioni di infotainment. Lo schermo inferiore da 8,6 pollici, alla base della consolle, consente di controllare la climatizzazione, le funzioni comfort e vettura oltre all’inserimento di testi; durante l’utilizzo il polso può rimanere comodamente appoggiato sulla leva del cambio.

Il sistema di navigazione MMI plus porta in dote l’Audi virtual cockpit, il cui display ad alta risoluzione misura 12,3 pollici. Il sistema viene gestito tramite i comandi multifunzione al volante. A integrazione di queste tecnologie vi è l’head-up display che proietta sul parabrezza, nel campo visivo del conducente, informazioni rilevanti per la guida. Ad esempio la mappa dettagliata degli incroci per la navigazione.

Oltre al sistema MMI touch response, nuova Audi A6 offre il comando vocale on-line grazie al quale è possibile gestire molteplici funzioni vettura, ad esempio la climatizzazione, affidandosi ai comandi vocali pronunciati con voce naturale. Ciò rende nuova A6 una compagna di viaggio intelligente, con la quale è possibile dialogare.

Più comfort in business class: il sistema di navigazione MMI plus e Audi connect

Forte di una ricca gamma di soluzioni di navigazione, infotainment e connettività,  A6 è una berlina business “intelligente”. Sino a sette conducenti possono memorizzare oltre 400 impostazioni preferite. Il comando vocale che riconosce le espressioni di uso comune risponde agli input e alle domande sulla base dei dati memorizzati a bordo e, in abbinamento al sistema di navigazione MMI plus (disponibile a richiesta), attingendo anche alle informazioni tratte dal cloud. Nuova Audi A6, del resto, è sempre on-line. La navigazione MMI è inclusa nella dotazione di serie, mentre a richiesta Audi offre il sistema di navigazione MMI plus. Una vera e propria centrale multimediale collegata in rete. Il modulo di trasmissione dati utilizza il nuovo standard LTE Advanced. Entrambi i sistemi sono caratterizzati da novità anche sul fronte della pura navigazione; tra queste spicca la funzione di autoapprendimento basata sui tragitti percorsi. La guida a destinazione avviene on-line mediante i server del partner HERE. Sono disponibili quattro aggiornamenti gratuiti all’anno delle mappe, a richiesta “over the air”.

Tra i servizi on-line Audi connect spiccano i servizi Car-to-X “Informazioni sulla segnaletica stradale” e “Informazioni sui pericoli”. L’App myAudi collega in rete lo smartphone del Cliente e l’ecosistema digitale del Marchio dei quattro anelli. La chiave Audi connect consente lo sbloccaggio, il bloccaggio e l’avviamento del motore con uno smartphone Android mediante Near Field Communication (NFC). Il sistema di navigazione MMI plus viene reso ancor più completo dai moduli supplementari disponibili a richiesta, tra cui spiccano due impianti audio. La versione top di gamma, il Bang & Olufsen Advanced Sound System, porta in dote il fascino del suono tridimensionale. Anche la telefonia raggiunge un nuovo livello in termini di praticità e qualità del collegamento grazie all’Audi Phone Box.

Leggi anche:  "Dylan Dog. Oldboy 1" debutta in edicola

Sicurezza e comfort al top: i sistemi di assistenza al conducente

Potendo contare su di un massimo di 39 sistemi di assistenza al conducente, nuova A6 si conferma il punto di riferimento della categoria. Rappresenta la scelta ideale per quanti percorrono molti chilometri e per i proprietari di flotte. Tra i sistemi di ausilio spicca, ad esempio, l’assistenza alla guida adattiva che, oltre all’adaptive cruise control e al predictive efficiency assistant, comprende il dispositivo di assistenza per il restringimento di corsia e, conseguentemente, fornisce assistenza nel controllo longitudinale della vettura durante l’attraversamento dei cantieri stradali. Sono inclusi anche l’assistente al traffico (traffic jam assist) e l’Audi active lane assist che aiutano nel mantenimento della corsia mediante lievi interventi correttivi allo sterzo. L’emergency assist garantisce una sicurezza da riferimento: in caso di emergenza, frena l’auto sino all’arresto e avvia una chiamata di soccorso. Queste funzioni sono raggruppate nel pacchetto d’assistenza Tour. Le tecnologie di assistenza alla guida sono organizzate nei pacchetti Parking, City e Tour. Il pacchetto City include il nuovo sistema di assistenza agli incroci.

L’ampia gamma di sistemi di assistenza si basa su di un modulo high-tech Audi. Più precisamente la centralina dei sistemi di assistenza alla guida (zFAS). Questa, grazie all’interazione dei dati raccolti dai sensori, elabora costantemente un’immagine dettagliata dell’ambiente circostante la vettura. Nella configurazione top di gamma, il set di sensori di A6 comprende cinque radar, cinque telecamere per luce diurna, una telecamera a infrarossi per il Night vision assistant, dodici sensori a ultrasuoni e, ulteriore innovazione del Marchio dei quattro anelli, uno scanner laser.

Ampia elettrificazione : la tecnologia mild hybrid

Tutti i motori di nuova A6 sono dotati della tecnologia mild-hybrid. Audi, quindi, dopo A8 e A7 Sportback elettrifica una terza gamma. Un alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) lavora in abbinamento a una batteria agli ioni di litio con capacità di 10 Ah. Nel caso dei motori a 6 cilindri viene utilizzato un sistema mild-hybrid a 48 Volt. A6 può avanzare per inerzia fra 55 e 160 km/h e il sistema start/stop si attiva già da 22 km/h. In fase di decelerazione, l’RSG può recuperare fino a 12 kW di potenza. Nella marcia reale la tecnologia mild-hybrid a 48 Volt riduce i consumi fino a 0,7 l/100 km.

Carrozzeria e dimensioni: maggiore spazio per le gambe

La nuova berlina Audi si prende cura in egual misura del conducente e dei passeggeri grazie a una generosa abitabilità, molteplici dotazioni votate al comfort e una ridotta rumorosità. L’abitacolo è ancora più spazioso del modello precedente. Nuova A6 sopravanza le concorrenti dirette quanto a spazio per le gambe degli occupanti del divanetto.

Forte di nuove funzioni comfort, A6 è ottimamente equipaggiata per i lunghi viaggi. I sedili sono frutto di uno sviluppo completamente nuovo. Al vertice della gamma troviamo le sedute anteriori anatomiche Individual, forti di molteplici possibilità di personalizzazione e, a richiesta, delle funzioni ventilazione e massaggio. Il pacchetto opzionale Air Quality porta in dote una gradevole profumazione e migliora la qualità dell’aria grazie a uno ionizzatore. Il tetto panoramico in vetro, a richiesta, illumina l’abitacolo. Nel vano bagagli, con una capacità di 530 litri, è possibile alloggiare due sacche da golf in posizione trasversale. A richiesta, il baule si apre e chiude a comando elettrico con un movimento del piede.

Il ridotto livello di rumorosità rende A6 adatta alle lunghe percorrenze. La struttura composita in acciaio e alluminio della carrozzeria contribuisce a questa caratteristica oltre a garantire un’elevata rigidità torsionale, a tutto vantaggio del comportamento di marcia sportivo. Nuova Audi A6 può contare su di un coefficiente di resistenza aerodinamica (cx) di 0,24 (con una motorizzazione che seguirà in un secondo momento). Complici i vetri acustici, l’abitacolo risulta accuratamente insonorizzato anche alle alte velocità.

Leggi anche:  Coronavirus: case vacanza riconvertite in luoghi per smart working

Maneggevolezza e agilità: la tecnologia dell’assetto

Maneggevole in città, sportiva lungo le strade extraurbane e confortevole in autostrada: nuova Audi A6 garantisce un feeling al volante ancor più dinamico rispetto al modello precedente. Un plus cui contribuiscono differenti componenti dell’assetto, ad esempio il controllo centralizzato dei sistemi, le strategie di regolazione, gli assali di nuovo sviluppo e dotazioni tecniche di pregio come lo sterzo integrale dinamico, disponibile a richiesta.

Lo sterzo progressivo di serie è caratterizzato da un rapporto di trasmissione diretto e, con l’aumentare dell’angolo di sterzata, opera in modo ancora più sportivo. La servoassistenza elettromeccanica trasmette al conducente le informazioni utili, filtrando le irregolarità del manto stradale. Il risultato è un collegamento diretto tra volante, ruote e strada. A richiesta, Audi fornisce lo sterzo integrale dinamico. Grazie a questa dotazione, nonostante i cinque metri di lunghezza, A6 è più agile di una vettura compatta e più maneggevole di qualsiasi altro modello dello stesso segmento. La combinazione di sterzo attivo e assale posteriore sterzante coniuga reattività e stabilità di marcia. In funzione della velocità, il rapporto varia tra 9,5:1 e 16,5:1.

La sterzatura dell’assale anteriore si affida a un riduttore harmonic drive, mentre sull’assale posteriore un azionamento a vite agisce sino a 5 gradi. Fino a una velocità di 60 km/h le ruote posteriori ruotano in senso contrario rispetto alle anteriori; di conseguenza il diametro di volta si riduce fino a un metro. Oltre i 60 km/h, tutte le ruote sterzano nella medesima direzione, a tutto vantaggio della stabilità, con un conseguente miglioramento della sicurezza di guida.

Le sospensioni di nuova Audi A6 sono state ulteriormente ottimizzate e vengono realizzate in ampia misura in alluminio. Nonostante i cerchi più grandi rispetto al modello precedente (fino a 21 pollici con pneumatici 255/35), il comfort di rotolamento raggiunge livelli d’eccellenza. L’assale anteriore adotta freni con pinze fisse in alluminio. Sul fronte dell’assetto, Audi mette a disposizione quattro varianti di setup, ampliando il range fra sportività e comfort. La configurazione base prevede le molle in acciaio. A questa soluzione si affiancano l’assetto con regolazione degli ammortizzatori, l’assetto sportivo, anch’esso con molle in acciaio, e le sospensioni pneumatiche adattive adaptive air suspension.

La piattaforma elettronica dell’assetto EFP regola, oltre agli ammortizzatori e alle molle pneumatiche, lo sterzo integrale dinamico e il differenziale sportivo che, in caso di elevate andature in curva, distribuisce attivamente la coppia tra le ruote posteriori. Optando per gli assetti regolabili, il conducente può influire personalmente sul setting grazie al sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select. Più precisamente selezionando le modalità comfort, auto o dynamic. Lo sterzo integrale dinamico, così facendo, adatta demoltiplicazione e servoassistenza.

Potenti ed efficienti: i motori di nuova Audi A6

Al lancio in Europa, nuova A6 viene proposta con tre motori V6. L’offerta verrà successivamente ampliata dai motori a 4 cilindri TFSI e TDI. Tutti i propulsori sono caratterizzati da un’erogazione vigorosa, un’elevata efficienza e una spiccata trattabilità. Il V6 benzina di Audi A6 55 TFSI (consumi nel ciclo combinato in l/100 km: 7,1 – 6,7; emissioni di CO2 nel ciclo combinato in g/km: 161 – 151) è un 3.0 TFSI da 340 CV e 500 Nm. Una coppia ancora superiore, 620 Nm, è portata in dote dal 3.0 TDI di Audi A6 50 TDI nella versione da 286 CV (consumi nel ciclo combinato in l/100 km: 5,8 – 5,5; emissioni di CO2 nel ciclo combinato in g/km: 150 – 142).

Tutte le versioni di A6 sono dotate di serie del cambio automatico. Mentre i motori Diesel V6 vengono proposti con una trasmissione tiptronic a otto rapporti, il 3.0 TFSI è abbinato a un’unità a doppia frizione S tronic a sette rapporti. Di serie, tutte le motorizzazioni da tre litri si avvalgono della trazione integrale quattro. In abbinamento al tiptronic, A6 è dotata del differenziale centrale autobloccante. Con il cambio S tronic viene impiegata la tecnologia ultra che attiva in modo pressoché istantaneo la trazione posteriore non appena necessario. Per i V6 TDI, in aggiunta, Audi offre il differenziale sportivo che rende ancora più dinamica e stabile la marcia in curva, distribuendo attivamente la coppia tra le ruote posteriori.

Leggi anche:  MST lancia il sigaro Toscano “Puccini”

Tecnico ed elegante: il design degli esterni

Analogamente ad A8 e A7 Sportback, anche nuova A6 è espressione del nuovo linguaggio stilistico Audi. Con superfici tese, bordi affilati e linee vigorose, manifesta inequivocabilmente il proprio carattere nel segno dell’eleganza sportiva, dell’high-tech e della qualità senza compromessi. Il design entusiasma per le proporzioni equilibrate e gli sbalzi ridotti. Quanto alle dimensioni, l’ottava generazione di Audi A6 cresce di pochi millimetri rispetto alla generazione precedente: +7 mm in lunghezza, fino agli attuali 4,94 metri, +12 mm in larghezza, sino a raggiungere 1,89 metri, e +2 mm in altezza, per un totale di1,46 metri.

Al frontale, l’ampia griglia single frame, collocata in posizione ribassata, è impreziosita da elementi cromati; i proiettori sottili e le prese d’aria dai profili marcati esprimono eleganza e sportività. Osservando la vettura lateralmente, i profili in corrispondenza dei passaruota costituiscono un evidente richiamo ai geni quattro di Audi. La linea del tetto appare in tensione e confluisce nei montanti posteriori fortemente inclinati. Un listello cromato collega i gruppi ottici. La gamma colori prevede 14 tinte carrozzeria. Alla versione base si affiancano le linee di allestimento sport e design in aggiunta al pacchetto S line exterior.

Tecnologia che si vede: il design delle luci

Il design delle luci accentua il carattere tecnico di A6. Audi offre i proiettori in tre versioni, la più sofisticata delle quali dotata della tecnologia LED Matrix HD con abbaglianti dinamici ad alta risoluzione. Cinque linee orizzontali realizzano il design caratteristico delle luci diurne; nella sezione superiore sono presenti i moduli delle luci anabbaglianti, simili a delle pupille. L’equipaggiamento top di gamma include gli indicatori di direzione dinamici; all’apertura e alla chiusura delle portiere, le luci realizzano mediante pulsazioni le funzioni Coming home e Leaving home. Per l’abitacolo è disponibile il pacchetto illuminazione profili/illuminazione diffusa. L’illuminazione diffusa fa in modo che il cruscotto e la consolle sembrino “fluttuare” nello spazio. L’illuminazione profili pone in evidenza le linee dell’architettura interna e può essere impostata dal Cliente in base a 30 differenti colori.

Futuristico e minimalista: il design degli interni

La sottile plancia di nuova A6 è caratterizzata dal design black panel, tecnologico e futuristico, che coniuga originalità e funzionalità. Il linguaggio delle forme esprime minimalismo e concretezza, mentre le linee orizzontali portano in dote una sensazione di generosa spaziosità. La consolle e i display MMI touch response sono leggermente orientati verso il conducente. Il display superiore è integrato in una superficie scura; quando è spento risulta pressoché invisibile.

Raffinati e su misura: allestimenti per soddisfare ogni gusto

La grande varietà di colori e materiali che Audi mette a disposizione per nuova A6 consente di configurare gli interni nei modi più diversi, spaziando dall’eleganza, alla massima modernità, alla marcata sportività. È possibile scegliere tra cinque linee di allestimento degli interni, ciascuna delle quali con uno specifico concept cromatico: base, sport, design, design selection e pacchetto sportivo S line con cerchi da 19 pollici e assetto sportivo. Tutti gli elementi, dalle modanature in legno a pori aperti fino ai rivestimenti in pelle Valcona, testimoniano la qualità senza compromessi tipica del brand Audi. Per tutte le linee di allestimento è fornibile a richiesta il pacchetto S line exterior.