Il CEO di Apple Tim Cook ha ammesso che le persone passano troppo tempo attaccati al proprio iPhone e che la Mela farà il possibile per spingerle a non esagerare

Gli smartphone sono uno strumento utilissimo e hanno certamente facilitato moltissime attività quotidiane. Allo stesso tempo questi dispositivi sono diventati talmente onnipresenti che possono avere un impatto negativo dal punto di vista della salute come confermano diversi studi. L’ultima tendenza di molte aziende del web è quella di cercare di limitare al minimo indispensabile la presenza online dei propri clienti. La stessa strategia è stata adottata da Apple con iOS 12, che segnalerà all’utente la quantità di tempo speso tra app e altri contenuti. Oggi è stato lo stesso CEO dell’azienda di Cupertino, Tim Cook, a sottolineare come un uso eccessivo di iPhone possa essere controproducente e che l’intenzione della multinazionale non era certo quella di portare gli utenti a sprecare il proprio tempo.

“Penso sia diventato chiaro a tutti che alcuni di noi spendano troppo tempo sui nostri dispositivi. – ha detto alla Fortune Magazine Conference di San Francisco il successore di Steve Jobs – Abbiamo cercato di riflettere profondamente su come possiamo aiutarli. Onestamente, non abbiamo mai voluto che le persone esagerassero con l’utilizzo dei nostri prodotti. Noi vogliamo che le persone siano spinte dai loro telefoni a fare cose che non potrebbero fare altrimenti. Ma se passi tutto il tuo tempo sul telefono, vuol dire che lo stai sprecando”.

Leggi anche:  Nuova Audi A5

Oltre ad Apple anche altre aziende stanno cercando di spingere gli utenti ad un utilizzo responsabile dei propri servizi. Instagram ha introdotto un sistema di notifiche per conoscere il tempo trascorso sul social network e lo stesso si prepara a fare Facebook entro qualche settimana.