Il vaccino sta per essere testato sull’uomo negli Stati Uniti

Per la prima volta un farmaco sviluppato da un’intelligenza artificiale arriva alla sperimentazione umana: si tratta di un vaccino per l’influenza, creato da un algoritmo, che sta per essere testato negli Stati Uniti.

Il vaccino è stato messo a punto dalla Flanders University australiana, ma non è la prima volta che viene usato un computer per sviluppare una terapia, spiega Nikolai Petrovsky al sito Business Insider Australia. In questo caso tutta la progettazione è stata affidata ad un software basato sull’intelligenza artificiale chiamato Sam (Search Algorithm for Ligands).

Una nuova era

“Prima abbiamo mostrato al programma una serie di composti che attivano il sistema immunitario umano – spiega l’esperto – e altri che invece non lo attivano, per fargli distinguere tra un farmaco che funziona e uno no. Poi abbiamo sviluppato un altro programma, chiamato ‘il chimico sintetico’, che ha generato migliaia di miliardi di differenti composti chimici che poi abbiamo fatto analizzare a Sam perché trovasse quelli che potevano essere dei buoni farmaci“.

Si è poi passati ai test preclinici fino ad arrivare alla sperimentazione sull’uomo, che nella prima fase verrà condotto su 240 volontari per circa un anno.
“Questo rappresenta l’inizio di una nuova era – ha aggiunto Petrovsky – in cui l’intelligenza artificiale avrà un ruolo sempre maggiore nello sviluppo dei farmaci”.

Leggi anche:  Il laptop con i 6 malware più pericolosi al mondo venduto come opera d’arte