Bosch in eBike tra le città del Centro Italia colpite dal sisma

Il 21 settembre, terza edizione della pedalata di solidarietà organizzata da Bosch nelle zone terremotate del Centro Italia

A distanza di tre anni dal terremoto che ha colpito il Centro Italia e dieci anni dal sisma che distrusse L’Aquila, Bosch sceglie proprio il capoluogo abruzzese come punto di partenza per la terza edizione della pedalata solidale in eBike nelle zone terremotate del Centro Italia. Il 21 settembre, infatti, istituzioni, atleti e collaboratori parteciperanno all’evento “6 A per il centro Italia”: “6” come le tappe del tour che attraverserà le regioni Abruzzo, Lazio e Marche; “A” come le inziali della città maggiormente colpite dal terremoto. Partendo da Piazza del Duomo a L’Aquila, infatti, la carovana arriverà ad Ascoli Piceno passando per Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e Acquasanta Terme. Per il terzo anno consecutivo, dunque, Bosch, in collaborazione con Randstad, Wind Tre e AON, sceglie di mantenere vivo il ricordo e contribuire alla ricostruzione delle città colpite dal sisma, puntando i riflettori sui luoghi simbolo della tragedia.

Per percorrere l’intero tragitto, saranno utilizzate le eBike di Bosch, leader europeo del settore. Le bici a pedala assistita sono un mezzo efficace ed efficiente che rende la mobilità comoda e veloce con una spinta elettrica fino a 25 km/h. Muoversi in eBike apporta benefici non solo alla nostra salute ma anche all’ambiente, riducendo le emissioni e permettendo di risparmiare risorse.

Leggi anche:  In edicola i vinili di Francesco Guccini

All’evento, patrocinato dal CONI, parteciperanno undici atleti testimonial di “Allenarsi per il Futuro”, il progetto di Bosch e Randstad contro la disoccupazione giovanile: l’alpinista Marco Confortola, il pilota Gian Maria Gabbiani, la judoka Giulia Quintavalle, il ciclista Luca Paolini, la mezzofondista Gaia Sabbatini, la tennista Mara Santangelo, il pallavolista Giacomo Sintini, l’allenatore ed ex calciatore Moreno Torricelli, il campione di pallavolo Alessandro Trimarchi e il canottiere Simone Venier.

Il 20 settembre, alle ore 11, l’allenatore ed ex rugbista Mauro Bergamasco e Moreno Torricelli prenderanno parte alle Mini Olimpiadi di “Allenarsi per il Futuro”, Futuro@Aquila. Attraverso la metafora dello sport e la propria esperienza personale, gli atleti spiegheranno a circa 500 studenti di 16 istituti superiori della provincia de L’Aquila, come avvicinarsi concretamente al mondo del lavoro. Inoltre, doneranno ai ragazzi materiale sportivo autografato: un gesto simbolico ma solidale in nome della condivisione, dell’unione e della crescita, sottolineando il valore educativo dello sport. Infine, ai giovani studenti saranno offerti 20 tirocini formativi da svolgere in azienda durante l’anno scolastico 2019/2020.