Nuovo Nissan JUKE: sicurezza, controllo e piacere di guida

Equipaggiato con tecnologie Nissan Intelligent Mobility e funzioni di assistenza alla guida, il nuovo Nissan JUKE è anche il modello Nissan più connesso di sempre

Per quanto possa sembrare strano, il nuovo Nissan JUKE e un veicolo spaziale hanno molte cose in comune; a partire dagli sforzi nella ricerca, gli sviluppi e i traguardi tecnologici che nel settore automobilistico e aerospaziale hanno sempre l’uomo come elemento centrale. Da sempre, infatti, l’obiettivo dei ricercatori è trovare nuove soluzioni per migliorare le potenzialità, la sicurezza e il comfort di piloti e passeggeri.

Nel tempo è cambiato il rapporto uomo-macchina, grazie a meccanica ed elettronica sempre più sofisticate e capaci di ampliare le capacità umane. I sistemi di monitoraggio, controllo e intervento presenti a bordo sono in grado di agire automaticamente in modo più rapido ed efficace di quanto farebbe il pilota più esperto.

Su una vettura o su un veicolo spaziale tutto è pensato per offrire il massimo controllo con il minimo sforzo, tutto è funzionale a gestire situazioni ordinarie e straordinarie, a interagire col mondo circostante e garantire la massima sicurezza. La tecnologia non esclude l’uomo, bensì lo rende protagonista, colmando i sui limiti e offrendogli un’esperienza piacevole mai provata prima.

Automobili e veicoli spaziali nascono come mezzi di trasporto, per poi trasformarsi nel tempo in ambienti dove è possibile fare molto altro. Oggi le vetture permettono di essere connessi col resto del mondo in modo facile, rapido e intuitivo. Con esse si può interagire da remoto o con comandi vocali. I veicoli spaziali, invece, sono diventati dei complessi laboratori dove condurre esperimenti di fisica, medicina, biologia, testare nuove tecnologie, fare osservazioni astronomiche e meteorologiche.

Leggi anche:  Il villaggio di Natale più grande d’Italia: a Milano arriva un mega parco a tema

Nuovo Nissan JUKE: il modello più connesso di sempre

Sicurezza, controllo e piacere di guida. Questa la sintesi dell’esperienza a bordo delle vetture Nissan. Questa visione di mobilità la chiamiamo Nissan Intelligent Mobility e fra le vetture con motore termico, il nuovo Nissan JUKE ne è la massima espressione. Equipaggiato con i più avanzati sistemi di assistenza alla guida, JUKE è anche il modello Nissan più connesso di sempre grazie al nuovo sistema di Infotainment.

JUKE è per la prima volta equipaggiato con tecnologia ProPILOT, che assiste il guidatore in fase di accelerazione, sterzata e frenata. Inoltre offre un pacchetto completo di tecnologie di sicurezza, tra cui sistema di frenata d’emergenza Intelligente con riconoscimento di pedoni e ciclisti, rilevamento della segnaletica stradale, sistema intelligente di mantenimento della corsia, sistema intelligente di rilevamento posteriore degli ostacoli in movimento e sistema intelligente di avviso e intervento angolo cieco. Quest’ultima dotazione, che segnala la presenza di ostacoli negli angoli ciechi e se necessario riporta la vettura in carreggiata, con nuovo Nissan JUKE appare per la prima volta nel segmento dei crossover compatti.

Grazie al nuovo sistema di infotainment NissanConnect, con integrazione Apple CarPlay e Android Auto, è possibile replicare le applicazioni del proprio smartphone e accedere al TomTom Maps & Live Traffic.

L’applicazione NissanConnect Services permette invece, tramite lo smartphone, una serie di azioni da remoto quali l’apertura e la chiusura delle portiere, l’azionamento del clacson e delle luci e la localizzazione dell’auto. Inoltre, è possibile sapere se la vettura è utilizzata oltre un perimetro, un orario o una velocità prestabiliti. Una funzione preziosa per i genitori che danno la vettura in uso ai propri figli.

Leggi anche:  Gigaset lancia i nuovi cordless CL390

Inoltre, la compatibilità con Google Assistant permette il controllo di alcune funzioni tramite comandi vocali, tra cui l’accensione dei fari, l’invio della destinazione al navigatore di bordo, l’identificazione della posizione della propria vettura, sapere quanti chilometri sono stati percorsi e se la vettura risulta chiusa correttamente.
Spazio anche al WiFi integrato, servizio che sarà disponibile nel corso del 2020, per connettere laptop o tablet mentre si è a bordo