A circa un anno di distanza dall’annuncio in un articolo del New York Times in cui dichiarava di essersi sottoposta a una duplice mastectomia preventiva per ridurre le probabilità di sviluppare il cancro al seno, Angelina Jolie rivela oggi di voler andare incontro ad un’ulteriore operazione chirurgica per scongiurare il rischio di tumore, lo stesso che ha già ucciso sia la madre che la zia dell’attrice.

Angelina dichiara la sua decisione nel corso di un’intervista ad «Entertainment Weekly», ringraziando anche i fan «per l’incredibile sostegno e le commoventi gentilezze ricevute in questi mesi, durante i quali ho avuto la possibilità di incontrare molte persone che, direttamente o indirettamente, stavano vivendo un’esperienza analoga alla mia».

Vicina ai suoi fan nella battaglia contro il cancro

La splendida attrice, tra poco “Malefica” nell’omonimo film in uscita a fine maggio, manifesta una profonda vicinanza ed empatia nei confronti di tutte le perone colpite da questo terribile male: «questo mi fa sentire davvero molto, molto vicina a tutti loro e felice di aver diviso con loro la mia esperienza», dice Angelina;  rispetto alla sua drastica scelta maturata lo scorso anno di sottoporsi all’intervento preventivo, l’attrice oggi 38enne dichiara che da quel momento chiunque incontri, indipendentemente che sia uomo o donna, si rivolge a lei per chiederle consiglio sulla propria battaglia contro il cancro o su come aiutare una persona cara colpita dal tumore.

Leggi anche:  I suoni che ci sono mancati di più durante la pandemia

Ma la lotta personale di Angelina non è ancora finita: «C’è ancora un’operazione che devo fare e non ho ancora fatto – racconta la Jolie durante l’intervista – e prenderò esempio proprio dalle persone meravigliose che ho incontrato in questi mesi per superare anche questa prova».

Famiglia e lavoro per non pensare al peggio

Anche l’ormai storico compagno Brad Pitt, che da sempre la sostiene in tutto, aveva definito “eroica” la sua decisione di sottoporsi a duplice mastectomia a scopo preventivo. Ed è grazie anche all’amorevole sostegno della sua famiglia che Angelina probabilmente ha deciso di compiere quest’ulteriore coraggioso passo.

Ma non sono solo gli affetti familiari ad aiutare l’attrice in questo momento così delicato.
«Sono stata fortunata – dichiara Angelina – perché ho avuto degli ottimi dottori e una buona convalescenza, ma ad aiutarmi tanto è stato anche il progetto di “Unbroken” (il suo secondo lavoro alla regia), che mi ha permesso di concentrarmi su qualcosa di diverso e di poter così tornare a stare di nuovo bene»