Sembra che potrebbe essere Leonardo Di Caprio a interpretare il papà della Apple nella nuova pellicola diretta da Danny Boyle, il biopic basato sulla biografia autorizzata dallo stesso Jobs e scritta da Walter Isaacson.
Stando a quanto pubblicato sulla rivista Variety sia il cast che la regia iniziali sarebbero saltati, dato che il regista avrebbe dovuto essere David Finche, l’autore di Fight Club e The Social Network e la parte del protagonista era stata assegnata a Christian Bale.

Il precedente flop 

Non si tratta della prima pellicola che trae ispirazione dalla vita di Jobs, il fondatore di Apple: l’anno scorso il regista Joshua Micheal Stern aveva diretto Ashton Kutcher nei panni di Steve Jobs nel film “jOBS”, produzione indipendente che ha riscosso scarso successo, con 35 milioni di dollari incassati in tutto il mondo.

Nonostante il precedente flop, Sony tuttavia è convinta che la figura professionale di Jobs e le sue vicende personali possano ancora suscitare un interessa tale da giustificare un nuovo investimento cinematografico. Le premesse non sono certo quelle di un successo annunciato, ma la probabile presenza di un attore del calibro di Leo Di Caprio fa ben sperare sulla qualità della pellicola, di cui per adesso si sa ancora molto poco, a parte la probabile suddivisione della storia in tre espisodi: il lancio del primo Mac, quello del computer Next durante periodo di esilio da Apple, fino al debutto dell’iPod, che nel 2001 ha rappresentato la rinascita della Apple.

Leggi anche:  I suoni che ci sono mancati di più durante la pandemia