Le nonne lo ripetono da anni, “per apparire bisogna soffrire”, ma forse l’ultima trovata per dimagrire è davvero estrema

Si tratta di un cerotto abrasivo che, attraverso un intervento chirurgico con sei punti di sutura, viene applicato sulla lingua, al costo di duemila dollari. L’idea arriva da Beverly Hills e appartiene al dietologo Nicholas Chugay.

Troppo rischioso

L’impianto del cerotto provoca settimane di dolori, gonfiori e fastidi alla lingua ed è proprio il dolore la chiave di questo bizzarro metodo per dimagrire. I pazienti infatti, a causa del cerotto, non riescono ad assumere più cibi solidi e di conseguenza, sono costretti a nutrirsi solo con alimenti liquidi o integratori alimentari. Ovviamente una dieta del genere, soltanto a base di liquidi e di integratori, garantisce una rapida e sicura perdita di peso.

Oltre al dolore fisico, il metodo proposto dal dietologo porta con sé una grave controindicazione. Dopo un mese è necessario un altro intervento per asportare il cerotto perché al di là di questo limite di tempo la lingua potrebbe assorbirlo dentro il proprio tessuto oppure potrebbe sviluppare gravi infezioni. In seguito a questo secondo intervento, il paziente dovrà aspettare che la ferita guarisca e intanto continuerà ad alimentarsi in modo liquido.

Il successo in Venezuela

Nonostante i numerosi lati negativi del cerotto pare che in Venezuela il metodo sia molto apprezzato, al punto che il dottor Chugay è riuscito a raggiungere un numero di 900 pazienti in un mese. Negli Stati Uniti invece, la “Chugay Tongue Patch”, non sembra essersi molto diffusa: sarà forse perché a molti non attizza l’idea di pagare duemila dollari per soffrire così tanto e rischiare di rovinarsi la lingua per tutta la vita?

Leggi anche:  e64: la bici elettrica più leggera del mercato