A Modena si terrà un congresso in cui si discuterà dell’utilizzo dei droni in situazioni di emergenza ambientale

I droni sono nati in ambito militare ma le loro applicazioni si sono moltiplicate anche in ambito civili. Questi velivoli controllabili da remoto stanno diventando talmente diffusi che il Presidente di Google, Eric Schmidt, ha sottolineato come la regolamentazione sul loro utilizzo sia inadeguata. Per informare gli addetti ai lavori sulle ultime novità nel settore, in particolare per quanto riguarda la tutela dell’ambiente, il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ha organizzato un workshop di due giorni per stimolare il dialogo per creare nuove e iù efficenti soluzioni.

I droni sorvegliano la natura

Dal punto di vista della tutela ambientale, i droni sono utilizzati in Africa per la lotta al bracconaggio ma questi velivoli possono essere benissimo sfruttati anche dalla Protezione Civile. “Gli eventi calamitosi di questi ultimi giorni in varie parti d’Italia – ha spiegato il prof. Alessandro Capra, uno degli organizzatori dell’evento – hanno posto all’attenzione della collettività l’importanza dell’uso dei droni per il monitoraggio immediato e a basso costo degli effetti di un’emergenza ambientale”.