Da oggi gli animali domestici potranno entrare in ospedale con una richiesta scritta da parte del padrone

La commissione Politiche per la salute e politiche sociali ha dato il via libera all’ingresso degli animali d’affezione in tutte le strutture ospedaliere pubbliche e private dell’Emilia Romagna. Cani e gatti potranno consolare il proprio padrone dopo che la Direzione sanitaria della struttura riceverà una richiesta scritta. 

L’accesso degli animali sarà comunque limitato solo ad alcuni luoghi dell’ospedale per salvaguardare la salute dei pazienti. Cani e gatti non potranno entrare in sala operatoria, terapia intensiva, centri trapianto e gravi ustionati, ostetricia, radiologia e mensa. Nella nuova normativa sono anche contenute le linee guida per la gestione degli animali all’interno della struttura ospedaliera.

Leggi anche:  Caffè, ecco come può influenzare la nostra mente