Impostando la “modalità aereo” anche in Europa si potranno utilizzare i device mobili durante le fasi di decollo e di atterraggio

L’Europa si è uniformata alla decisione presa dalla Federal Aviation Administration (Faa), l’autorità statunitense per la sicurezza aerea. La European Aviation Safety Agency (EASA), che ha affermato che non basta un’app per dirottare un aereoplano, pemetterà da fine novembre l’utilizzo di dispositivi mobili con impostata la “modalità aereo” anche durante le fasi di decollo e di atterraggio.

La “modalità aereo” spegne ogni tipo di connettività del device (Wi-Fi, Bluetooth, 3G/4G LTE, NFC) evitando così che interferisca con i comandi del veivolo. Device più ingombranti, come i notebook, dovranno comunque essere riposti. Il nuovo provvedimento non si estende alle telefonate o alla navigazione in Rete.

Leggi anche:  Scubadvisor è la prima app dedicata al mondo delle immersioni