Un flash mob sulle note del tormentone di YouTube è finito con un lancio di uova. Gli autori del gesto si sono nascosti per evitare il linciaggio e solo l’intervento della Polizia ha evitato che la situazione peggiorasse

In 2.500 si sono ritrovati nel centro di Mestre a Piazza Ferretto per ballare l’Harlem Shake, divenuto un vero fenomeno in Rete. A metà della scatenata danza parte un lancio di uova che fa imbestialire i partecipanti. L’autore del gesto, forse uno ma alcuni testimoni affermano fossero di più, fugge inseguito dalla folla inferocita fino a nascondersi in un negozio per evitare il linciaggio. Dopo l’arrivo della Polizia, molti manifestanti lasciano il presidio davanti al nascondiglio dell’”inzaccheratore” e i rimanenti si mettono faccia a faccia con le Forze dell’Ordine.

Alla fine il ragazzo o i ragazzi, dipende dalle versioni, hanno lasciato il negozio senza conseguenze e la folla si è dispersa.

Secondo le ultime indiscrezioni, gli autori del gesto sarebbero dei ragazzi di Treviso, gelosi del fatto che l’idea di un flash mob sulle note di Harlem Shake gli fosse stata rubata dai rivali di Mestre. “Dovevano proprio venire qui a rompere?” si legge in tempo reale su Facebook durante la manifestazione. Altri sono convinti che gli autori del gesto fossero semplicemente degli esterni che ritenevano l’evento una buffonata e hanno voluto rovinare la festa.