Secondo uno studio, il malessere emotivo si attacca fra gli amici. Quelli virtuali diffondono maggiormente il “contagio”

Lo studio condotto da Tarun Bastiampillai dell’Università di Adelaide, in Australia, afferma che la depressione e il senso di solitudine si diffondono come un virus. Il malessere è portato dagli amici e quelli virtuali contribuiscono maggiormente al contagio. La cosa non deve soprendere visto che un’altra ricerca aveva dimostrato che Facebook è portatore di sentimenti soprattutto negativi.

Il rimedio? Attività piacevoli in compagnia

Secondo Bastiampillai, per combattere questa sensazione di malessere, i medici potrebbero rintracciare i familiari e gli amici del malato più a rischio depressione e dare un sostegno psicologico utile a tutta la compagnia. “Capire chi sono i veri amici, quanto sia positiva la loro influenza sulla propria vita, quali siano i fattori che debbono essere meglio gestiti, e come ‘navigare’ nel gruppo di amici – tutto questo dovrebbe essere parte della terapia”, ha spiegato il ricercatore.

Per rimanere in tema di amicizia, uno studio della University of Colorado Boulder afferma che sapere di fare più sesso del resto della propria compagnia di amici rende le persone più felici.