In una intervista a Skuola.net il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza ha affermato che il test a medicina sarà rivisto così come la maturità a partire dal 2015

Il Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza ha parlato del futuro della scuola italiana in una intervista al sito Skuola.net. I test d’ingresso all’Università, confermati ad aprile, non saranno eliminati ma alcuni, in particolare quello di Medicina, saranno rivisti. “Le prove per Ingegneria e Architettura sono realizzate da ingegneri e architetti che sanno come vanno selezionati e formati gli studenti. Ma non è lo stesso per Medicina.” – ha spiegato il Ministro –  “In questo caso i medici sono stati completamente estromessi. Invece credo che il test per accedere a questa facoltà debba essere realizzato da loro”.

Maturità 2015 e concorsone

La Carrozza ha confermato che l’esame di maturità rimarrà lo stesso fino al 2015, anno in cui dovrebbe avvenire il passaggio dai libri cartacei a quelli digitali. Per quanto riguarda il ripescaggio di quelli studenti aventi diritto del bonus per l’Esame di Stato il Ministro, ha affermato che il Parlamento sta cercando una soluzione in questi giorni. Infine, la Carrozza, che ha ribadito che la lettura sono un ottimo compito per l’estate, sta pensando anche di rivoluzionare il sistema del “concorsone” per gli insegnanti.  “Abbiamo sperimentato che non funziona” – ha affermato il Ministro – “così come una graduatoria senza valutazione delle competenze”.

Leggi anche:  Infezioni farmaco-resistenti, creati due nuovi antibiotici super potenti