Le ricerche di due atenei britannici hanno portato alla scoperta che i raggi UV aiutano la circolazione sanguigna allontanando il pericolo di ictus e infarto

Gli esperti lo dicono da anni, esporsi troppo al sole può causare gravi danni all’organismo ma una moderata dose di raggi UV è più che salutare. Un team di ricercatori della University of Southampton e della University of Edinburgh ha scoperto un nuovo effetto benefico prodotto dalla nostra stella. Pare che il sole abbassi la pressione sanguigna riducendo il pericolo di ictus e infarto.

Il sole è amico del tuo cuore

I ricercatori hanno sottoposto i partecipanti allo studio a due sessioni di esposizione ai raggi UV della durata di 20 minuti. Monitorando la pressione sanguigna del campione, gli scienziati hanno notato che le radiazioni solari agiscono sull’acido citrico presente nella pelle e nel sangue e favoriscono una migliore gestione del flusso sanguigno.

Largo quindi alla tintarella tutto l’anno benché sicura. In materia di protezione dai raggi UV, è stato scoperto un nuovo antiossidante chiamato tirone, talmente potente da salvaguardare la pelle da quasi tutti i danni solari.