Una dieta di ricca di pesce, verdure, frutta e povera di grassi rallenta la perdita di capacità cognitive

Arrivano nuove conferme sui benefici della dieta mediterranea contro l’invecchiamento. L’Università II di Napoli conferma che mangiare frutta, verdura, pesce e olio d’oliva accelera la rigenerazione cellulare e combatte l’invecchiamento. Inoltre, uno studio dell’Università di Navarra in Spagna afferma che farebbe bene anche al cervello e rallenterebbe il declino cognitivo.

Una cura anti-età per il cervello

L’equipe della dottoressa Elena Martínez-Lapiscina ha studiato i casi clinici di 522 volontari tra i 55 e gli 88 anni con alto rischio di incorrere in malattie cardiovascolari. I partecipanti alla ricerca sono stati divisi in 3 gruppi: il primo ha seguito una dieta mediterranea con olio extravergine d’oliva, il secondo una dieta mediterranea con frutta secca e l’ultimo una dieta a basso contenuto di grassi.  In seguito i partecipanti sono stati sottoposti a un esame cognitivo chiamato Mini Mental State Exam. Dall’analisi dei dati è emerso che nel lungo termine il cervello di chi che aveva seguito la dieta mediterranea era più in salute di coloro che erano stati sottoposti a una dieta a basso contenuto di grassi.

Leggi anche:  Parenti serpenti? Litigare in famiglia è peggio che litigare con il partner