Uno studio trentennale sugli effetti benefici della frutta secca ha confermato che allunga la vita fino al 20%

Una ricerca condotta per un periodo di 30 anni dagli scienziati del Dana- Farber Cancer Institute, Brigham and Women Hospital e della Harvard School of Public Health ha confermato che non è solo la dieta vegetariana ad allungare la vita. Dall’analisi di diversi studi pubblicati sui benefici della frutta secca è emerso che assumerla quotidianamente riduce del 20% il rischio di morte per qualunque causa.

Lo studio

La frutta secca, grazie alle sue capacità antiossidanti, è utile per prevenire: malattie cardiache, diabete di tipo 2, cancro al colon e al pancreas, calcoli biliardi e diverticolite. “Il vantaggio più evidente è stata una riduzione del 29% delle morti per malattie di cuore. Ma abbiamo anche visto una riduzione significativa (- 11%) del rischio di morire di cancro”, ha spiegato il dot. Charles S. Fuchs, autore princiale dello studio. Gli scienziati comunque affermano che lo studio non ha dimostrato una correlazione diretta fra l’assunzione di frutta secca e il tasso di mortalità.

Leggi anche:  Stato vegetativo, scoperto il meccanismo della perdita di coscienza