Un equipe internazionale di ricercatori afferma che l’ossitocina, il cosiddetto ormone dell’amore, ci spinge a mentire quando si ha la sensazione che si possa rompere il rapporto d’affetto con una persona cara

Sarà sicuramente capitato a tutti di dire una bugia a fin di bene o per salvare un rapporto in crisi. Secondo i ricercatori dell’Università di Amsterdam, nei Paesi bassi, e della Ben Gurion University, in Israele, la causa di questo comportamento poco onesto deriverebbe dall’ossitocina, detto anche l’ormone dell’amore.

Mentire per non perdere le persone care

Gli scienziati sostengono che l’ossitocina, che controlla anche l’ansia e può essere usato per combattere l’anoressia, si attiva quando si ha la sensazione di essere in difficoltà con il partner o con una persona a noi cara. Per sfuggire alla possibile rottura del rapporto, l’ormone ci spinge a mentire. “Per proteggere e promuovere il benessere degli altri, – spiegano i ricercatori – gli esseri umani possono alterare la verità e comportarsi in maniera non etica. In questa ricerca, colleghiamo queste tendenze all’ossitocina, un neuropeptide noto per favorire l’affiliazione e la cooperazione con gli altri”.