Secondo gli esperti, le famiglie allargate e la mancanza di figure di riferimento, come gli anziani, provocano un elevato livello di stress che aumenta a dismisura durante le feste

Spesso associamo il malessere e la nausea durante le feste al cenone. Non è un caso che fiocchino in Rete diete pre-natalizie destinate a ridurre lo stress da abbuffata. In realtà alcuni esperti ritengono che le cattive sensazioni che si accompagnano al Natale a al Capodanno non derivino tanto dalla tavola quanto dalla presenza dei parenti. “Sono le situazioni e le persone quello che non riusciamo a digerire“, ha spiegato lo psicopedagista Edi Salvadori.

Le famiglie cambiano e aumenta lo stress

“Le occasioni di incontro sono obbligate, ma non sempre gradite.” – ha aggiunto l’esperto – “Le famiglie sono una entità sempre più complessa e conflittuale. Generalmente, si tenta di evitare le situazioni e gli incontri non graditi, e quando ciò non è possibile, il corpo ci segnala il disagio emotivo con sintomi semplici ma emblematici: nausea, disturbi digestivi, mal di stomaco, mal di testa”.

Gli psicologi quindi consigliano di trovare un momento per rimanere soli con se stessi ed effettuare esercizi di respirazione per diminuire lo stato di ansia.

Leggi anche:  L’inganno di Google Maps, artista tedesco crea una “coda” virtuale