Rochelle Harris accusava dal ritorno dal Sud America dei fastidi all’orecchio. In ospedale hanno scoperto che aveva 8 larve carnivore pronte a divorarle il cervello

Il viaggio in Perù della 27enne Rochelle Harris, di Derby, si è rivelato un vero incubo. La giovane si era recata in vacanza nel Paese sudamericano con il fidanzato. I due durante un’escursione si sono ritrovati in uno sciame di mosche e una di queste le era entrata nell’orecchio. Rochelle era convinta di essersi liberata dell’insetto, ma questo prima di fuggire le aveva lasciato un orribile regalo.

Le larve la mangiavano dall’interno

Dopo essere ritornata in Gran Bretagna, Rochelle accusava un forte mal di testa e un fastidioso ronzio all’interno dell’orecchio. Alla vista di un fluido che le fuoriusciva dal canale uditivo si è recata nell’ospedale della sua città. Lì i medici le hanno trovato 8 larve carnivore che le avevano scavato in testa un foro di 12 millimetri di profondità. Se gli insetti avessero continuato a divorarla dall’interno, sarebbero potuti arrivare al cervello, provocandole una meningite, oppure avrebbero potuto intaccare i nervi facciali causandole una paralisi. I medici hanno prima cercato di affogare le larve nell’olio d’oliva ma vista la resistenza degli insetti hanno deciso di rimuoverle chirurgicamente. “Ero davvero terrorizzata.” ha raccontato la Rochelle – “Continuavo a chiedermi se fossero nel mio cervello. Sono state le ore più lunghe della mia vita”.

Leggi anche:  Stampa 3D, arriva il dispositivo portatile che cura le ferite della pelle