Garmin consolida il suo accordo con Legambiente promuovendo nuove azioni per un futuro più “verde”: sono disponibili nuovi punti di interesse green da scaricare gratuitamente sul navigatore satellitare. Ancora una volta l’azienda invita a rispettare l’ambiente attraverso l’uso consapevole della tecnologia, messa al servizio di chi tutela e difende questo patrimonio.

Continua, quindi, la collaborazione con Legambiente per trasformare ogni viaggio in un’esperienza green a 360°. Collegandosi al sito www.garmin.it è possibile scaricare gratuitamente una serie di POI Legambiente che includono 300 strutture ricettive (hotel, camping, agriturismo, ostelli per la gioventù, residence, B&B) di zone costiere, aree interne, città d’arte, parchi naturali che hanno ricevuto da Legambiente l’etichetta ecologica “Ecolabel”: luoghi consigliati per misure concrete di riduzione dell’impatto delle proprie attività sull’ambiente e per la promozione del territorio circostante.

La partnership con l’importante ONG prevede anche i POI dei Parchi di Legambiente, una serie di itinerari naturalistici completi di descrizione e di tutte le informazioni utili riguardanti le aree protette di Legambiente: 22 parchi nazionali, 120 parchi regionali e 23 aree marine protette saranno raggiungibili facilmente con pochi gesti direttamente dal proprio navigatore.

In aggiunta, il database delle riserve naturali in Italia, ricavato dal progetto “Natura e Territorio”: comprende tutte quelle aree nelle quali Legambiente ha avviato attività di conservazione, di valorizzazione delle risorse naturali, di sensibilizzazione, di educazione e di riscoperta delle culture locali. Il database comprende 46 riserve e oasi naturali distribuite in tutta Italia.

Leggi anche:  Weber Summit Kamado, i nuovi top di gamma dei barbecue a carbone

Legambiente significa anche Guida Blu, la storica guida redatta in collaborazione con Touring Club Italia: i navigatori Garmin forniranno all’automobilista tutte le indicazioni per raggiungere le località premiate dalle "Cinque Vele", le 300 spiagge più belle e le oltre 280 località costiere più pulite. Un’accurata selezione effettuata in base a qualità delle acque di balneazione e delle strutture ricettive, enogastronomia tipica, interesse storico artistico culturale. Una raccolta che include grotte marine, laghi, siti di straordinaria importanza storico-culturale, naturalistica e paesaggistica.

Infine, una chicca per gli appassionati dei micro-comuni: il lavoro di Legambiente per la salvaguardia dei piccoli borghi dello stivale è raccolto in un database che comprende 150 piccoli centri con meno di cinquemila abitanti, selezionati perché considerati luoghi da scoprire, in cui sono conservate antiche abilità artigianali, paesaggi incontaminati, stili di vita genuina, enogastronomia di qualità.

Tutto questo, a portata di navigatore satellitare. Per scaricare gli ecoPOI basta visitare il sito di Garmin, nella sezione “Altri download” (http://www.garmin.it/download.php?id=37). Che un’estate green abbia inizio!