Per i lavoratori italiani è più importante avere buoni colleghi e un capo di cui si ha stima che uno stipendi alto per essere soddisfatti della propria occupazione.

E’ questo il sorprendente risultato di un’indagine Monster condotta su oltre 3000 persone che sono state interrogate su quale sia l’elemento che li lega maggiormente al posto di lavoro.

A sorpresa, sembra che i lavoratori italiani mettano lo stipendio e i benefits solo al terzo posto in classifica privilegiando l’ambiente lavorativo e il riconoscimento del proprio operato tra gli elementi che li legano all’azienda in cui si trovano.

La possibilità reale di avanzare nella propria carriera è un elemento che interessa, invece, solo il 12 % dei partecipanti all’indagine.

Risulta dunque che sia l’elemento umano il perno intono al quale si muove la soddisfazione dei lavoratori italiani. Avere un capo di cui si ha stima e dei colleghi con i quali si instaura un buon rapporto è più importante che fare carriera o ricevere uno stipendio da favola: come a dire, non si vive di solo stipendio.

Degli oltre 3000 partecipanti all’indagine Monster, infatti, il 26% ha dichiarato che a far crescere il legame con il proprio posto di lavoro sono i colleghi e il capo, il rapporto che con essi si crea.

Mentre il 27% ha ammesso che è il giusto riconoscimento per il proprio impegno a mantenerlo nell’azienda dove si trova.

Leggi anche:  Gli alberghi Autentico Hotels pronti a ripartire

"Insomma – ha dichiarato Nicola Rossi , Country manager di Monster.it- un risultato questo interessante per le tante aziende che hanno il problema non solo di attrarre talenti, ma anche di mantenerli all’interno della propria organizzazione.

Non sono rari – ha continuato Rossi- i casi di personale insoddisfatto seppure in condizioni economiche superiori alla media o con benefit particolari Il fattore "soddisfazione", umana e professionale, è ancora una volta più importante del denaro"

Ecco i risultati dell’indagine condotta da Monster: