Sembra che la chiave per sconfiggere il mesotelioma risieda nel carciofo: da questo ortaggio potrebbe venire estratto un farmaco in grado di contrastare questa grave forma di neoplasia, una delle più dannose e temute

Ad affermarlo è uno studio condotto in Italia all’Istituto Tumori Regina Elena di Roma e in Canada nella McMaster University; la ricerca italiana ha messo in luce le proprietà antitumorali degli estratti di carciofo, mentre in Canada i volontari ad alto rischio di sviluppo della malattia, sono già trattati con quattro compresse di estratti di carciofo al giorno, del tutto prive di effetti collaterali.

Una cura economica e senza effetti collaterali 

All’International Workshop on metabolism, diet and chronic disease i ricercatori, presentando il loro studio, i ricercatori si sono detti fiduciosi riguardo alle potenzialità curative del nuovo farmaco ricavato dal carciofo, ortaggio molto diffuso nel nostro Paese.

Sembra quindi che se la sperimentazione avrà esiti positivi, grazie al suo estratto si potrà contare su una nuova preziosa arma a basso costo e senza effetti collaterali, per contrastare il cancro causato dall’esposizione all’amianto.