Sport, allenarsi anche in inverno fa bene o è meglio stare a riposo?

L’Università di Copenaghen ha scoperto che si perde più peso con mezz’ora al giorno di esercizio fisico piuttosto che con un allenamento prolungato. La differenza sta nella componente psicologica

I latini dicevano “mens sana in corpore sano” e sembra che sia proprio così. I ricercatori dell’Università di Copenaghen hanno scoperto che la componente psicologica è fondamentale per perdere peso. Infatti, sembra sia più utile per dimagrire un allenamento quotidiano di mezz’oran piuttosto che una sessione più prolungata.

Meno allenamento significa più motivazione

Gli scienziati hanno studiato per 13 settimane due gruppi di individui leggermente sovrappeso che praticavano due diverse forme di allenamento. Il primo praticava attività fisica per mezz’ora al giorno mentre il secondo per un’ora. Alla fine del periodo di esame si è scoperto che chi si allenava per meno tempo perdeva un terzo in più di peso rispetto a chi si esercitava per il doppio del tempo. Secondo i ricercatori l’efficacia dell’allenamento costante ma non troppo prolungato sta nella componente psicologica. Chi pratica solo mezz’ora di esercizio ha più energia e motivazioni per altre attività e quindi segue uno stile di vita generalemente più sano. 

Per rimanere in tema di salute, recentemente si è scoperto che assumere meno calorie può allungare sensibilmente la vita. Il problema è capire di che entità deve essere questo taglio, dato che le esigenze del corpo variano da persona a persona.