La Coppa America è il più antico trofeo sportivo esistente e il più importante evento della vela mondiale

La prima edizione risale al 1851 quando “America”, una goletta di un gruppo di soci del New York Yacht Club ispirati dal Commodoro John Cox Stevens, attraversò l’Atlantico per sfidare gli yacht inglesi sotto il guidone del club newyorkese. Nel settembre del 1983, dopo 132 anni, la coppa lasciò gli Stati Uniti in direzione di Perth, Australia. Dalla vittoria di Stevens ad oggi, sono 27 gli skipper che hanno vinto l’America’s Cup. Il fascino di questa sfida ha attratto negli anni personalità di alto profilo. Tra il 1899 e il 1930, Sir Thomas Lipton tentò di portarla in Irlanda per 5 volte consecutive. Nel 2003, lo sfidante Alinghi batte a Auckland il defender New Zealand ed Ernesto Bertarelli riporta la coppa in Europa dopo 152 anni. Il team Luna Rossa è stato fondato nel 1997 sotto la leadership di Patrizio Bertelli, CEO del Gruppo PRADA. Nel 2013, per la terza volta ha raggiunto la finale della Louis Vuitton Cup. La partecipazione all’America’s Cup del 2017 sarà la quinta nella storia del team, portandolo così alla pari con il record di Sir Thomas Lipton. Oracle Team USA è il Defender della 35esima America’s Cup.

Leggi anche:  Samsung celebra l’autunno con una ricetta di Davide Oldani

L’idea di vincere

Una sera, in un ufficio nei pressi del Duomo di Milano, Patrizio Bertelli (nato ad Arezzo nel 1946 da una famiglia di lunghe tradizioni forensi, imprenditore della moda, velista sin da ragazzo

e marito di Miuccia Prada) e lo yacht designer argentino German Frers discutono della costruzione di una barca da crociera. Improvvisamente, German Frers chiede: «Perché̀ non facciamo la Coppa America»? «Facciamo la Coppa America»! In 15 giorni, dal nulla, si consolida il nucleo di una sfida che resterà nella memoria degli italiani e di tutti gli appassionati del mondo.

Patrizio Bertelli

«Luna Rossa rappresenta in qualche modo per gli italiani la “Nazionale” della vela e ha ottenuto dei record di audience televisiva e un seguito mediatico senza precedenti» – ha dichiarato il patron di Luna Rossa. «Abbiamo dato vita a una scuola, creando un modello di team innovativo divenuto un riferimento nell’America’s Cup. Basti pensare che nella 33esima America’s Cup, ben 28 membri del team Oracle, vincitore del trofeo, provenivano da Luna Rossa».