Una fotocamera si nasconde nella griglia d’areazione dell’auto per dare un occhio in più agli incroci

La casa automobilistica ha rivelato una nuova tecnologia che permette ai guidatori di vedere cosa c’è dietro gli incroci visualizzando gli angoli inferiori del muso dell’auto. Tutto ciò è possibile grazie ad una videocamera a 180 gradi posizionata all’interno della griglia posta tra la targa e il cofano anteriore. La Front Split View Camera può dunque andare al di là degli incroci ciechi facilitando l’immissione in strada delle auto e permettendo a chi guida non solo di evitare altri veicoli in arrivo ma anche pedoni e biciclette che possono attraversare in qualsiasi momento lo spazio di ingresso da una strada secondaria.

[ot-video type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=qAKIt9eHMN0″]

Come funziona

La videocamera da 33mm e 1 Megapixel si può attivare direttamente dal cruscotto del veicolo dove è posto il touchscreen di bordo con il controllo della visuale. Niente paura per moscerini o acqua visto che integrata ha un paio di spazzole che operano automaticamente quando si accendono i tergicristalli dell’auto. “Siamo tutti guidatori e sappiamo la pericolosità degli angoli ciechi – ha detto Ronny Hause, ingegnere della Ford – per alcuni già uscire fuori dal proprio centro abitato è stressante. In maniera simile alle videocamere che permettono di vedere cosa c’è dietro l’automobile, la Front Split View Camera consente di raggiungere con lo sguardo quei punti dove chi è al volante non può arrivare per ovvi motivi. Nel prossimo futuro ci chiederemo come abbiamo fatto quando non le avevamo”. La camera è già disponibile come optional a bordo della nuova Ford S-Max e dei veicoli della gamma Galaxy.

Leggi anche:  Come sono cambiati i gusti letterari durante il lockdown