Se confermata, la notizia potrebbe aprire scenari inaspettati per il colosso di Jeff Bezos

Amazon.com è sul punto di aprire 400 librerie in tutto il mondo. La notizia, assolutamente da confermare, arriverebbe da un dirigente di un importante centro commerciale statunitense, a conoscenza di piani sommari per l’ingresso in un mercato del tutto nuovo. Lo scorso novembre Amazon aveva aperto un negozio di libri nella città dove la sua storia è cominciata, Seattle, una sorta di “monumento” alla cittadina, un modo per porre l’attenzione degli appassionati sull’unico store fisico di Amazon al mondo. Per questo i rumors delle ultime ore giungono non solo inaspettati ma strategicamente spiazzanti per quello che finora ha rappresentato il colosso guidato da Jeff Bezos per l’industria culturale al mondo.

Dal digitale alla strada

Un’espansione delle librerie sarebbe infatti un deciso ripensamento della linea di business con cui Amazon andrebbe a concorrere con le catene più famose a livello internazionale (in Italia, ad esempio, Feltrinelli e Mondadori). “Amazon è sul punto di aprire dai 300 ai 400 negozi” – ha detto Sandeep Mthrani, CEO di General Groth Properties. Secondo gli analisti, la linea che il gruppo starebbe per avviare, potrebbe essere la stessa dei vari Warby Parker o Bonobos, marchi che hanno tratto dall’online gran parte del loro successo, prima di debuttare nel mercato locale con store territoriali. Ad oggi Amazon, tramite un portavoce, non ha commentato le speculazioni diffuse in rete. Il che è già un indizio sulla realtà dei fatti.

Leggi anche:  Canon Digital Imaging Partner del Festival Cortona On The Move 2021