Il co-fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, sarebbe a capo di una cordata per l’acquisto della squadra londinese del Tottenham

L’interesse di Facebook per lo sport è ormai conclamato ma stando ad alcune voci che arrivano dal Regno Unito questo non si limiterebbe alla trasmissione delle gare in diretta. Il Daily Express afferma che il CEO dell’azienda di Menlo Park, Mark Zuckerberg, vorrebbe diventare il nuovo proprietario del Tottenham Hotspurs. La notizia è stata ripresa anche dalla Gazzetta dello Sport e se fosse vera avrebbe davvero del clamoroso. Facebook potrebbe essere il primo social network a possedere un club di Premier League e in virtù della sua enorme disponibilità economica potrebbe sovvertire gli equilibri del campionato inglese.

Stando ai rumors, Zuckerberg è a capo di un consorzio di investitori statunitensi chiamato Iconiq Capital con sede a San Francisco. Questo sarebbe pronto ad offrire all’attuale proprietario del Tottenham, Joe Lewis, fino a 1,1 miliardi di euro per mettere le mani sulla società. Lo stesso quotidiano inglese che ha diffuso la notizia lascia comunque intendere che difficilmente la trattativa andrà a buon fine. Lewis non sarebbe intenzionato a cedere la squadra in quanto quest’anno giocherà in Champions League a circa 7 anni dalla sua ultima partecipazione. Inoltre, il Tottenham ha appena completato la demolizione dello stadio White Hart Lane per costruire un nuovo impianto ed è tra le prime per fatturato in Inghilterra.

Leggi anche:  Giornata della Terra 2021. L'impegno di Gigaset

Zuckerberg potrebbe quindi non diventare mai il presidente di una squadra di calcio ma può consolarsi con i diritti per la trasmissione in streaming delle partite di Champions League negli USA. Il social network sarebbe anche interessato a ottenere le licenze per gli highlights dei match del prossimo Mondiale di Russia 2018 ma deve vedersela con la concorrenza di Snapchat e Twitter.