WeShare: a Berlino la Volkswagen inaugura il car sharing elettrico

Il Responsabile per l’Auto Digitale e i Servizi Christian Senger: “Con WeShare, abbiamo creato un car sharing a misura di utente: facile da usare e mosso al 100% da energia verde”

La Volkswagen entra nel settore in crescita del car sharing avviando il servizio WeShare a Berlino. Con 1.500 e-Golf, la Marca porta su strada una flotta 100% elettrica e alimentata con energia verde. All’inizio del prossimo anno si aggiungeranno 500 e-up!, cui seguiranno le prime unità dell’innovativa elettrica ID.3, quando sarà introdotta a metà del 2020. WeShare è un sistema “free floating” senza stazioni fisiche di noleggio e operato digitalmente attraverso una app. Nel 2020, è programmata un’espansione del servizio WeShare ad Amburgo (Germania) e, operato da ŠKODA, a Praga.

In un primo momento, l’area operativa del servizio comprende il centro città e il territorio oltre l’anello ferroviario, per una superficie di 150 km. Successivamente, l’area verrà estesa con il crescere della flotta. “Con WeShare, abbiamo creato un car sharing a misura di utente: facile da usare e mosso al 100% da energia verde”, ha dichiarato a Berlino Christian Senger, Membro del Consiglio d’Amministrazione Volkswagen Responsabile per l’Auto Digitale e i Servizi. “Con un’offerta così solida e ampia, entriamo nel settore del car sharing in una posizione davvero valida”.

In occasione del lancio, i Clienti possono approfittare di una tariffa molto conveniente di 19 centesimi di Euro al minuto. Sono incluse anche registrazione e costi d’accesso all’aeroporto. Da settembre, ci saranno tre tariffe a un costo medio di 29 centesimi di Euro al minuto. Per iscriversi, è necessario avere uno smartphone, una carta di credito, un domicilio in Germania, avere compiuto 21 anni e avere conseguito la patente di guida da almeno un anno.

Leggi anche:  Ecco la nuova Golf GTI TCR

WeShare ricaricherà la sua flotta presso la rete pubblica di carica di Berlino, che include 70 nuovi punti di ricarica installati presso i negozi dei supermercati Lidl e Kaufland. Di recente, la Volkswagen ha concluso un accordo con queste aziende dello Schwarz Group per gestire le operazioni della sua flotta elettrica e procedere con l’espansione dell’infrastruttura di ricarica in spazi pubblici, elemento chiave della strategia elettrica.

Al lancio, le vetture del car sharing Volkswagen verranno ricaricate dal personale di servizio WeShare quando il livello della batteria è basso. In un secondo momento, i Clienti riceveranno incentivi per mettere essi stessi in ricarica l’auto che hanno utilizzato.

Con WeShare, la Volkswagen arricchisce di un interessante servizio di mobilità l’ecosistema Volkswagen We. In Germania, il numero di Utenti del car sharing è cresciuto 14 volte dal 2010. Appena 180.000 persone erano registrate in quell’anno, mentre all’inizio del 2019 erano 2,46 milioni in crescita continua.

Volkswagen We raccoglie i servizi digitali per l’auto di proprietà e oltre. Tra le funzioni già lanciate con successo in Germania ci sono l’app We Park, che rende parcheggiare più semplice e conveniente, We Experience, per consigli personalizzati su beni e servizi, o We Deliver, che trasforma il bagagliaio dell’auto in un punto di consegna per gli acquisti online.

Leggi anche:  Nuova Audi e-tron GT concept

Altri servizi saranno disponibili attraverso Volkswagen We, come gli aggiornamenti software over the air (OTA) e funzioni a richiesta per le vetture.