La procura di Perugia ha denunciato due giovani che vendevano iPhone a prezzi scontati senza possederli

La polizia di Città di Castello (PG) ha denunciato per truffa due giovani residenti a Ferrara che vendevano iPhone senza possederli. I due invogliavano le vittime con prezzi scontati del 40% rispetto a quelli ufficiali, ma una volta incassato il pagamento non inviavano alcuna merce. Con questo metodo i due truffatori di 21 e 24 anni hanno guadagnato oltre 3mila euro.

I giovani denunciati si facevano pagare su carte Postpay ottenute fornendo false generalità e documenti alterati. Per questo, la Polizia li ha accusati anche di sostituzione di persona e possesso di documenti falsi.

Leggi anche:  Back Market spiega l’importanza dei valori celebrati dal Repair Day che si svolgerà il 16 ottobre 2021