Pur di non pagare la telefonata, il 57% degli italiani è disposto ad ascoltare brevi messaggi pubblicitari. E’ quanto emerge da una ricerca realizzata da ISPO, Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione, guidato da Renato Mannheimer, commissionata da NeverAlone, il nuovo servizio di informazioni telefoniche gratuito.

Lo studio è stato realizzato intervistando telefonicamente un campione di 814 individui, rappresentativo dell’intera popolazione italiana. Sulla base delle risposte ottenute, è emerso che:

• il telefono è il canale d’informazione preferito dal 21% della popolazione italiana, pari a circa 10,4 milioni di italiani, tra cui, in particolare, casalinghe (27%) e pensionati (22%), categorie che non possiedono Internet o sono meno abituate a navigare in rete.

• il 46% considera il breve spot telefonico come una normale informazione pubblicitaria mentre per il 45% come un’occasione per ricevere notizie interessanti

• il 55% della popolazione vorrebbe ricevere informazioni sui nuovi prodotti in vendita, il 77% su servizi di utilità pubblica (scioperi, orari, inizio saldi,…).

“La pubblicità, che si ascolta prima di parlare con l’operatore di NeverAlone, dura meno di 30 secondi e non è invasiva. – ha sostienuto Paolo Orlandi, Amministratore Delegato NeverAlone –

“Gli investitori, che ci hanno già scelto, appartengono a diverse categorie merceologiche: dal settore bancario all’alimentare, dal turismo all’abbigliamento.

Leggi anche:  Il Grand Hotel Poltu Quatu riparte all’insegna del relax e della sicurezza

NeverAlone è il nuovo media – ha continuato Orlandi – “una semplice telefonata al numero 008.008.008.0054 permette di avere a disposizione tutte le informazioni di cui l’utente ha bisogno senza spendere soldi, chiamando da telefono fisso e cellulare, in Italia e all’estero.”

La possibilità di poter accedere gratuitamente alle informazioni disponibili su Internet, chiamando il numero verde 008.008.008.0054, ha entusiasmato la maggior parte degli intervistati: l’83% lo considera un servizio innovativo, l’82% un servizio facilmente accessibile, mentre l’81% un servizio utile per i cittadini.

Solo il 6% degli intervistati utilizza i numeri telefonici a pagamento perchè il servizio è considerato troppo costoso e non soddisfa le richieste degli utenti.

La popolazione più interessata all’offerta NeverAlone è residente al Sud e nelle Isole (71%), ma ottiene buoni riscontri anche nel resto d’Italia: Nord Ovest (68%), Nord Est (66%), Centro (62%) e ha un’età tra i 25 e i 44 anni.

L’interesse è ancora maggiore per chi ha già utilizzato i numeri di informazione telefonica a pagamento (91%), disposti a invitare conoscenti e amici all’utilizzo.

La ricerca ha, inoltre evidenziato che Internet è la principale fonte di informazione utilizzata dal 58% della popolazione italiana per cercare notizie, curiosità, spiegazioni e approfondimenti con rapidità e sicurezza.

Il 37% degli italiani ama rivolgersi a una persona di fiducia per reperire le informazioni di cui ha bisogno, mentre nel 31% dei casi si consultano le pagine gialle e bianche.

Leggi anche:  Arriva Sonos Arc, la soundbar premium intelligente

Gli utilizzatori più costanti della Rete sono gli studenti (99%), i laureati (85%) e i giovani tra i 18 e i 24 anni (94%) seguiti nell’84% dei casi dalla fascia tra i 25 e i 34 anni.

“Dall’ampia e approfondita ricerca che abbiamo effettuato, intervistando un campione rappresentativo di tutta la popolazione, emerge che Neveralone costituisce una novità che desta l’interesse degli italiani, in particolar modo per la gratuità e per la varietà del servizio che offre. – ha affermato Renato Mannheimer, Presidente ISPO – “L’elevata potenzialità di quest’ultimo è dimostrata dall’esteso bacino di possibili utenti che emerge dai nostri dati”.