Il nuovo antidoto contro il mal di mare è decisamente insolito ma a quanto pare funziona: niente farmaci ma una serie di scosse elettriche al cervello

Frutto di uno studio pubblicato sull’autorevole rivista “Neurology”, lo “scioccante” sistema per dire addio al fastidioso mal di mare che affligge molte persone consiste proprio una sorta di elettroshock al cervello: scosse elettriche da applicare al cuoio capelluto. Il mal di mare è purtroppo un disturbo molto comune, che ha una sintomatologia molto varia: si va da effetti leggeri a conseguenze anche molto pesanti e invalidanti: vertigini, nausea, sudorazione fredda, tremarella e altro ancora.

In farmacia entro 5 anni

L’aspetto innovativo di questo rimedio consiste anche nella modalità di fruizione: queste scosse possono infatti essere somministrate anche attraverso uno smartphone. Gli studiosi hanno scoperto che la stimolazione elettrica con elettrodi di alcune aree del cervello (nello specifico quelle che regolano le reazioni del corpo in mancanza di un equilibrio visivo stabile), azzerano gli effetti collaterali del mal di mare.

Stimola la concentrazione

Gli scienziati sono fiduciosi e ritengono che questo dispositivo anti-nausea possa entrare in commercio fra cinque o al massimo dieci anni, quando potremo probabilmente trovarlo tranquillamente in farmacia.

Le prima sperimentazioni hanno messo in luce che queste piccole e deboli scosse, oltre a evitare gli effetti collaterali negativi come la sonnolenza, riescono persino a stimolare la concentrazione. Ecco perché questo nuovo rimedio sembra essere particolarmente adatto a chi svolge un lavoro che richiede molta attenzione (ad esempio piloti o autisti…).