Ecco gli alimenti promossi e bocciati per la salute del cuore

Ecco gli alimenti promossi e bocciati per la salute del cuore

A fare il punto sulla dieta ideale per proteggere il cuore è il congresso Platform of laboratories for advanced in cardiac experience (Place) tenutosi a Roma, a cui hanno partecipato 4.000 cardiologi provenienti da tutto il mondo. Dall’incontro risultano bocciati su tutta la linea alcuni alimenti, come lo zucchero, mentre vengono promossi a pieni voti questi “magnifici 4”: pasta, peperoncino, cioccolato fondente e caffè, i cui benefici per la salute sono stati spesso oggetto di pareri controversi in ambito scientifico. Assolutamente promossa anche la dieta mediterranea, le spezie e i carboidrati integrali.

Gli alimenti sono i farmaci del futuro

“Gli alimenti, se scelti con cura e cucinati nella maniera giusta, sono i veri farmaci del futuro, soprattutto per il cuore”, spiega Leonardo Calò, Direttore Uoc di Cardiologia del Policlinico Casilino e Presidente del Congresso Place.

Nello specifico, dal congresso esce vincente il caffè, di cui si consiglia l’assunzione fino a tre tazzine al giorno, mentre secondo precedenti studi nemmeno berne 25 tazzine farebbe male al cuore; anzi, bere quattro o cinque tazzine al giorno, anche decaffeinato, ridurrebbe la mortalità cardiovascolare. Poi è il turno del cioccolato fondente, ottimo antiossidante per l’apparato cardiovascolare: se ne possono mangiare anche 30-40 grammi al giorno purché fondente all′80-85%. Ricco di polifenoli e flavonoidi, migliora la circolazione e aiuta chi soffre di problemi di deambulazione. Oltre a far bene al cuore, il cioccolato è considerato un toccasana in gravidanzaprotegge contro diabete di tipo 2 ,migliora la circolazionefa bene ai dentialla memoria e persino alla forma fisica. Infine, sembra che renda persino le persone che lo mangiano più intelligenti.

Promossi e bocciati

Arriva poi la conferma delle proprietà benefiche di pane e pasta, preferibilmente integrali, di farro e di orzo. Inoltre, l’uso di spezie e aromi avrebbe un effetto potentissimo sulla longevità: promossi quindi origano, capperi, cipolla rossa, pepe, curry, zenzero, basilico e prezzemolo.

Anche i cibi e le bevande di colore rosso sono amici del cuore: promossi quindi vino rosso, frutti rossi-violacei, pomodoro, ancora meglio se cotto perché libera una sostanza che ha azione positiva anche per contrastare il cancro. Bisogna invece ridurre il consumi di proteine animali (massimo 0,8 grammi per chilo di peso), fare attenzione al sale (da ridurre, se non da eliminare) e ai succedanei del pane come cracker e grissini che provocano un picco di insulina e aumentano la fame. Lo zucchero, soprattutto quello contenuto nei cibi o nelle forme più raffinate, andrebbe invece completamente eliminato, in quanto favorisce l’insorgenza di neoplasie e delle malattie del cuore.

Leggi anche:  Tumori, un test del sangue rivela i primi segni